top of page
  • Immagine del redattoredanieleproietto92

Blockchain Technologies: che cosa sono e a cosa servono

La risonanza dei progetti blockchain continua ad aumentare. Secondo l'Osservatorio Blockchain & Distributed Ledger 2023, sono state censite 2.033 iniziative globali, di cui circa il 50% è costituito da progetti già in fase operativa. In Italia, gli investimenti in progetti blockchain hanno raggiunto la cifra di 42 milioni di euro, registrando un tasso di crescita del 50% rispetto al 2021.


Tuttavia, prima di immergersi in questo universo in continua espansione, è essenziale comprenderne la tecnologia.





La blockchain è un database avanzato che memorizza i dati in blocchi collegati in modo cronologico. La coerenza temporale dei dati è garantita poiché è impossibile alterare la catena senza il consenso della rete. La sicurezza è un elemento cardine, poiché la blockchain rende difficilissime modifiche o integrazioni non autorizzate, tenendo traccia di tutti i cambiamenti.


Il funzionamento di una blockchain è basato sul registro delle transazioni che mostrano il movimento di risorse all'interno della rete. Queste transazioni sono registrate in blocchi, ognuno dei quali contiene dettagli quali gli attori coinvolti, il luogo e l'orario della transazione, la quantità di dati e le motivazioni. La validazione di queste transazioni richiede il consenso della maggioranza degli attori nella rete distribuita. Una volta ottenuto il consenso, le transazioni vengono registrate nei blocchi con un hash crittografico, che funge da collante tra i blocchi. Qualsiasi tentativo di modifica comporterebbe una modifica dell'hash, rendendo immediatamente evidente l'alterazione. Ogni nuovo blocco aggiunto rafforza la validità di quelli precedenti.


Esistono diverse tipologie di reti blockchain. Le reti pubbliche sono accessibili a chiunque e offrono pari diritti di lettura, convalida e modifica a tutti i partecipanti. Sono spesso utilizzate per lo scambio e l'estrazione di criptovalute. Le reti private, invece, sono gestite da un'autorità che regola l'accesso e i diritti all'interno della rete. Questo impedisce l'ingresso a chi non è autorizzato. Le reti ibride combinano elementi di entrambe le tipologie, consentendo alle società di controllare l'accesso a dati specifici, mantenendo il resto come una blockchain pubblica. Gli Smart Contract vengono utilizzati per consentire ai membri pubblici di monitorare lo stato delle transazioni private.


Le tecnologie blockchain offrono diversi vantaggi. La loro struttura decentralizzata, la crittografia e il consenso garantiscono un livello elevato di sicurezza, prevenendo manomissioni malevole. La trasparenza dei dati e l'utilizzo degli Smart Contract semplificano le operazioni e riducono la necessità di interventi da parte di enti regolatori esterni, aumentando l'efficienza dei processi. Inoltre, le blockchain agevolano la generazione, la condivisione e l'archiviazione di transazioni digitali grazie ai registri immutabili e cronologicamente ordinati.


In Smart Shaped, collaboriamo attivamente con aziende impegnate nell'implementazione di queste tecnologie per ottimizzare i propri processi aziendali. Continueremo a esplorare questo affascinante mondo nei nostri prossimi post.

Al prossimo post!





Opmerkingen


bottom of page