top of page
  • Immagine del redattoredanieleproietto92

L'AI secondo i CEO del mondo nell'ultimo report di PwC


Ai Gif

Molti pensano che stiamo vivendo una nuova rivoluzione industriale. In effetti, la rivoluzione tecnologica dell’AI generativa e le pressioni che le tematiche come il cambiamento climatico mettono in campo, stanno iniziando a plasmare e trasformare il tessuto industriale.


Questo è quello che emerge da un interessante report di PwC, Annual Global CEO Survey, in cui sono stati intervistati 4.702 CEO del mondo. In questo articolo ci soffermeremo sul tema dall’AI secondo i CEO: come viene percepita e come cambierà la loro realtà nei prossimi anni.


Secondo gli intervistati, l’AI generativa avrà un rapido ritmo di adozione e un grande potenziale nel cambiare le carte in tavola. Due intervistati su tre si aspetta che l’AI possa, nel prossimo anno, migliorare la qualità dei propri prodotti/servizi, mentre uno su due crede che l’AI possa semplificare e ottimizzare il rapporto con gli stakeholders

Se guardiamo ai prossimi tre anni, il 68% dei CEO pensa che l’AI aumenterà la competitività della propria azienda e il 70% pensa che l’AI cambierà radicalmente il modo in cui la propria azienda crea valore.


Alla domanda con cui si chiede in che misura l’AI aumenterà o diminuirà le prestazioni dell’azienda i CEO sono molto fiduciosi. Il 64% pensa che l’AI potrà aumentare l’efficienza della forza lavoro, il 59% l’efficienza del CEO stesso, il 46% pensa che potrà aumentare la redditività (mentre il 47% pensa che non ci sarà un cambiamento superiore al 5%).


Eppure l’adozione in così breve tempo dell’AI non è tutta rose e fiori. Ci sono alcuni aspetti che preoccupano i CEO. Un primo aspetto è il cambiamento di forza lavoro che si prospetta con l’adozione dell’AI. Un quarto dei CEO prevede una riduzione dell’organico aziendale di almeno il 5% nel 2024 a causa dell’adozione dell’AI generativa. Questa perdita sarà compensata dall’assunzione di nuove figure sempre nel 2024: complessivamente il 39% dei CEO prevede che al contempo l’organico aumenterà di minimo il 5% nei prossimi 12 mesi


Ci sono anche altre problematiche strettamente collegate allo strumento: il 64% degli intervistati crede che l’AI possa aumentare i problemi di cybersecurity, mentre il 52% crede che possa aumentare il proliferare di fake news e disinformazione.


In sintesi, l'AI secondo i CEO sta diventando sempre più importante per le imprese in tutto il mondo e si prevede che l’IA Generativa cambierà significativamente il modo in cui le imprese generano valore nei prossimi tre anni. La tendenza è quella di considerare l’AI più un beneficio che un rischio, ma è evidente che l’adozione a ritmi vertiginosi e la mancanza di regolamentazioni (abbiamo parlato qui della prima regolamentazione in Europa), rende lo strumento potenzialmente incontrollabile. 


0 commenti

Comentários


bottom of page